Articoli della categoria Informazione Terni Umbria

Le telecamere di Borghi d’Italia mostreranno tutte le eccellenze del luogo, le imponenti mura con le porte della città, i palazzi, la concattedrale con la maestosa torre campanaria, il museo archeologico che include anche una preziosa pinacoteca, il delizioso teatro settecentesco, la cappella della famiglia Geraldini; non mancheranno i racconti del sindaco, del parroco, degli abitanti con il dialetto.

Presenti anche i rappresentanti del Palio dei Colombi con i loro colorati costumi.

Risveglio nella notte  del 24 Agosto 2016 per gli abitanti del centro Italia a causa di una forte scossa di terremoto di magnitudo 6 con epicentro a ridosso dei monti Sibillini a confine tra Lazio Umbria e Marche. Segui gli aggiornamenti in tempo reale.

Proprio la sua posizione di confine fa si che Amelia si presti come punto di partenza per visitare molte bellezze del centro Italia; Incantevoli città, meraviglie naturali e suggestivi siti archeologici vi attendono in escursioni più o meno impegnative.

Se decidete di raggiungere Perugia in macchina e non amate il traffico cittadino consigliamo di avventurarvi al centro storico con i mezzi pubblici;

fate la conoscenza del comodo,e controverso, Minimetrò;un sistema di trasporto automatico su rotaia, di recente costruzione.

 

Il lago Trasimeno è il posto ideale per una escursione in una piacevole giornata di sole se vi trovate nei pressi di Perugia.

A pochi km dal capoluogo Umbro troviamo infatti il 4° lago più grande d'Italia ed il più esteso dell'Italia centrale.

Situata alle falde del monte Ingino, Gubbio offre scorci davvero suggestivi, panorami mozzafiato e in un particolare momento dell'anno un calore unico e,senza ombra di dubbio, travolgente che vi farà amare questa città e solo allora capirete di essere davvero arrivati nella città dei matti.

A pochi minuti da Amelia troviamo Narni, cittadina affacciata sulla splendida valle del Nera, coronata da un'altra delle bellissime roccaforti del cardinale Albornoz.

Nel comune di Montegabbione, in provincia di Terni, si trova questa imponente città-teatro, voluta dall'architetto Tomaso Buzzi, che sorge vicino ad un antico convento fondato da San Francesco d'Assisi nel 1218.

Abitata attualmente da soli 12 residenti Civita si trova al centro della valle dei calanchi, che deve la sua forma ad un inarrestabile processo di erosione che ha determinato nel tempo l'isolamento del paese.

Questo strano cammino vi stupirà!Lasciatevi intimorire ed incuriosire dalle enormi statue presenti:

fate la conoscenza di Proteo Glauco, di Ercole e Caco, entrate nella bocca dell'orco!

 

La foresta fossile di Dunarobba è stata riconosciuta dall'Unesco come Patrimonio mondiale dell'umanità per l'importanza che il sito paleontologico riveste.

Meta di pellegrinaggio per i Cristiani di tutto il mondo, la città merita una visita anche per le grandi meraviglie monumentali e naturali che la circondano.

 

Formata dalle acque del fiume Velino, questa meraviglia,  viene utilizzata per la produzione di energia elettrica nella centrale di Galleto, costruita nel 1929 e capace di produrre 530 mw di potenza

Inserito all'interno del Parco Nazionale dei monti Sibillini l'altopiano è uno dei più estesi dell'Italia centrale;

offre meravigliosi scorci del monte Vettore  e di Castelluccio , frazione di Norcia, situato a 1452 m s.l.m..

 

Queste fonti rappresentano un' oasi di pace tra le bellissime città di Spoleto e Foligno;

sorgono a Campello, sulle sponde del fiume Clitunno appunto, affluente del Topino. 

 

Raggiungerla da qui è facile e veloce:  in macchina in un ora sarete arrivati a destinazione, oppure approfittate della vicinanza di Amelia ad Orte  dove è possibile scegliere tra i numerosi treni in partenza  e 45 minuti dopo sarete arrivati alla stazione di Roma Termini.

Antico municipio di epoca romana, Carsulae fu abbandonata in tempi remoti per alcuni smottamenti del terreno che rendono anche oggi parte dell'antica città sepolta.

A circa  1ora di macchina da Amelia si trova la bellissima Città di Orvieto; lungo la strada per arrivare non fatevi mancare una piccola sosta per ammirare i paesaggi regalati dalle rive frastagliate del Lago di Corbara.

 

Il bacino, formatosi nel 1960 in seguito allo sbarramento del Tevere, arriva a contare la presenza di 12000 esemplari di uccelli che scelgono questo luogo di riposo per pescare e nidificare.

L'imponente cinta muraria cinge il paese racchiudendo le testimonianze del suo antichissimo passato; la nascita di Ameria è fatta risalire al 1134 a.C. ad opera di Ameroe e proprio le mura poligonali (V-IV secolo a.C.) e quelle megalitiche( VII-VIII secolo a.C.) donano una preziosa documentazione.

Suggerire un periodo per visitare Amelia non è facile, in ogni stagione la città offre le sue bellezze tipiche; ma è in estate (fine luglio inizio agosto) che Amelia si trasforma e fa un salto indietro nel tempo con i suoi 15 giorni di rievocazione storica che culmina in due eventi principali.

Se sei ad Amelia trovi a pochi km dal centro cittadino il parco fluviale urbano attrezzato con strutture di ristoro e percorsi salute che costeggiano i boschi intorno al bacino del Rio Grande.

A 3 km dalla città immergetevi nella natura e fate una visita a questo stupendo convento; scorgete Amelia in lontananza e godetevi una passeggiata nella tranquillità dei boschi adiacenti la struttura.

La cattedrale eretta nell'anno 872, nel corso degli anni fu distrutta inizialmente dalle truppe di Federico II nel XIII secolo ed in seguito da un vasto incendio nel 1629 e ricostruita in forme barocche;

Nella centralissima Piazza Matteotti, di fronte alla sede del Comune, si trova l'ingresso per raggiungere le Cisterne, edificate intorno al II secolo d.C. ad opera dei Romani al fine di raccogliere e conservare l'acqua.

La visita alle bellezze esposte incomincia con una piacevole passeggiata nel suggestivo portico rinascimentale del palazzo e prosegue all'interno con specifici itinerari tematici che vi condurranno a ritroso nel tempo dalla sezione archeologica a quella pinacoteca.

All'arrivo ad Amelia oltre alla prima visione d'insieme dell'antico borgo vi imbatterete nelle imponenti mura poligonali (IV- III secolo a.C.) e nella sua bellissima porta di accesso principale, Porta Romana.

Simile in architettura, impostazione e decori al più celebre Teatro la Fenice di Venezia (realizzato 10 anni dopo da Gian Antonio Selva), è un raro esemplare di teatro settecentesco.

Catapulatevi in un viaggio nel tempo, nel secolo 1500 percorrendo le grandi scalinate, i sontuosi saloni e le stanze nobiliari che vi faranno innamorare delle dimore storiche di Amelia.

Se ti trovi ad Amelia e hai bisogno di conoscere la temperatura, la direzione e l'intensità dei venti, la situazione sulla precipitazioni o l'irraggiamento solare, per organizzare la tua prossima escursione fuoriporta di seguito conoscerai dove consultare le previsioni meteo odierne e per i prossimi giorni

E' incredibile come da qualche anno a questa parte si sia passati da una connessione internet interamente cablata al trasferimento di dati principalmente senza fili, via WiFi  nelle nostre case e nei luoghi pubblici, così come i telefoni cellulari. Naturalmente, un sacco di dispositivi utilizzano ancora i fili, ma il fatto che siano in grado di raggiungere le stesse velocità tramite le onde radio è abbastanza formidabile. Per questo ringraziamo gli inventori del telegrafo e di tutte le innovazioni che sono venute dopo.

In questo spazio riservato alle recensioni tecnologiche, inizieremo parlando di uno dei sistemi  operativi piu diffuso del momento per tabelet e smartphone: Android.
Forse avete anche voi acquistato un dispositivo cellulare che lo supporta e vi state godendo le ottime performance e l'estremo grado di personalizzazione che lo caratterizzano, e se vi siete mai chiesti come è nato questo sistema operativo e come si sia sviluppato nei suoi cinque anni di vita potrete trovare informazioni interessanti in questa recensione.