La prossima edizione dovrebbe segnare un profondo rilancio e un grande rinnovamento della manifestazione


AMELIA - C'è grosso fermento nelle contrade amerine e il Palio dei colombi marcia a tappe forzate verso un nuovo rilancio. Merito anche dei tanti giovani che hanno preso in mano le redini delle contrade e dell'ente, supportati di certo dai vecchi, ma con una visione sicuramente più dinamica e moderna del fare.
Tra le contrade che si stanno organizzando per figurare al meglio nelle prossime rievocazioni storiche di agosto c'è Posterola, colori giallo-rossi. Il priore è Tonino Ottaviani, che fa subito un annuncio. Come cavaliere per il palio porterà uno dei numeri uno in Italia. Ancora il nome non è stato reso noto e ufficializzato, ma la cifra che si sta investendo è piuttosto elevata. Posterola, però, prima di dare corso all'operazione, chiede lumi al Comune di Amelia rispetta al campodei giochi, su cui grava da tempo una situazione di incertezza. Questo è il quesito del priore: "Siamo in contatto con diversi cavalieri, veri numeri uno nel settore delle giostre, e comunque, prima di prendere una decisione definitiva sulla questione, stiamo aspettando anche che cosa deciderà l'arnministrazione comunale in merito al campo dei giochi. Sì, perché in base alle nuove leggi sulle giostre, il vecchio campo sembra non essere più a norma e per essere adeguato bisognerà investirci molti soldi.
Perché investire su un campo che poi a breve sarà smantellato come risulta da alcuni progetti comunali? Se davvero, come logico, si passerà a disputare il prossimo Palio al campo sportivo "Paticchi", allora vale la pena davvero di fare un sacrificio economico.Sicuramente, se si disputerà al nuovo campo, la sfida fra cavalieri sarà uno spettacolo nello spettacolo e spero che l'evento faccia accorrere, come sempre, molto pubblico. Comunque, nonostante l'agguerrita concorrenza, ci   avviciniamo all'evento con grande fiducia e a breve prenderemo una decisione e comunicheremo il nome del nuovo cavaliere". Il campo di viale dei Giardini, infatti, nel corso dei prossimi anni ospiterà una nuova strada, la cosiddetta bretellina, che devierà il traffico dalla centrale piazza XXI Settembre. '
Per finanziare la realizzazione di questa nuova strada saranno costruiti nelle vicinanze alcuni palazzi (è il cosiddetto piano particolareggiato di piazza XXI Settembre). Quindi mputuro il Palio sarà ospitato altrove, forse già da quest'anno. Se così fosse Posterola vuole organizzarsi per bagnare l'evento con uno spettacolo di grande qualità. E' una sfida che viene rivolta anche alle altre contrade: far gareggiare ad Amelia, nel caso si vada al nuovo campo, i più noti fantini da palio che vi siano in circolazione.


Fonte Corriere dell'Umbria Autore Pierluigi Sbaraglia