Questa settimana, per la rubrica ricette, ti proponiamo un piatto caratteristico della tradizione umbra, al quale è difficile resistere per la sua bontà: le penne alla norcina.


Gli ingredienti principali delle penne alla norcina sono la salsiccia e il tartufo, di cui è ricca non solo Norcia, ma anche tutta l'Umbria. La salsiccia di carne di maiale è l'alimento che caratterizza l'Umbria sin dall'epoca romana ed il tartufo ancora oggi è un prodotto di eccellenza in tutta la regione.

 

Prima di iniziare

  • Tempo di preparazione 20 min
  • Porzioni 4 persone

Ingredienti

  • 400 gr. penne rigate
  • 200 gr. ricotta pecora
  • 250 gr. impasto di salsicce
  • 80 gr. pecorino
  • 70 gr. olio evo
  • 50 gr. cipolla fresca
  • 100 gr. tartufo scorsone fresco
  • 100 gr. vino bianco
  • pepe nero  q.b
  • sale q.b
  • 10 gr. prezzemolo 

Preparazione

Pulire mettere il tartufo a bagno per ammorbidire la terra e con l'aiuto di una spazzola eliminarla, asciugare con cura nella carta assorbente e riporre in frigo. Tritare la cipolla finemente, sgranare l‘impasto delle salsicce per evitare che si formi una poltiglia durante la cottura. Preparare un padella capiente con l’olio evo e la cipolla, far appassire e aggiungere l‘impasto di salsicce sgranato e rosolare. Bagnare con il vino bianco, farlo evaporare e continuare la cottura girandolo costantemente (per evitare che si attacchi sul fondo della padella). Preparare una pentola con abbondante acqua e sale e portare ad ebollizione. Lavorare la ricotta in un recipiente fondo con l'aiuto di una frusta e condire con un pizzico di pepe. Cuocere la pasta molto al dente, scolare e saltare nel sugo di salsiccia, mantecare con il pecorino. Spostare la padella dalla fiamma e continuare a mantecare con la ricotta ed, infine, grattugiare la metà del tartufo.

Presentazione

Disporre la pasta in una fondina con l’aiuto di un cucchiaio, fare delle scaglie con il restante tartufo, il prezzemolo a foglie e un filo d’olio evo.

Questa è una ricetta a cura dello Chef Davide Aprile Chef, consulente di cucina e docente all'Università dei sapori di Perugia.

Curiosità

  • Ti sei mai chiesto perché si chiamano "alla norcina"? Questo nome deriva dalla città di Norcia, i cui abitanti vengono chiamati norcini e fin dall'antichità erano considerati abili macellai.
  • Per la bravura dei norcini nel trattare le carni, spesso la loro figura veniva sostituita a quella del chirurgo.
  • Dicembre è il mese tradizionale per l'uccisione del maiale, come viene riprodotto in un altorilievo della Fontana Maggiore di Perugia.

La ricetta di questa settimana è servita, se ti è piaciuta condividila con i tuoi amici. Lascia un commento per aggiungere altre informazioni utili. Per rimanere aggiornato su questa tematica e avere in bacheca i nostri contenuti metti un mi piace alla pagina.

Amelia online è un nuovo luogo panoramico che ha lo scopo di dare visibilità alle attività e al patrimonio del territorio amerino.

Per maggiori informazioni invia una mail a info@ameliaonline.it e verrai ricontattato in breve tempo.