Preparare il terreno perchè sia favorevole ad accogliere le colture da seminare, è uno dei passaggi più importanti da fare per ottenere un risultato ottimale. Amelia online vi spiega come fare per preparare al meglio il vostro terreno.

Si procede alla vangatura, alla profondità di 25-35 centimetri. Se si incontrano particolari difficoltà nell’esecuzione di questo lavoro è consigliabile usare l’apposito robusto forcone. Prima di eseguire la prima vangatura, è necessario distribuire il letame o il compost maturi (da 3 a 5 kg/m2) su tutta la superficie, senza tener conto delle colture che verranno in seguito messe a dimora, ma puntando a migliorare complessivamente il terreno. Nel caso di suoli molto poveri queste quantità si possono aumentare (arrivando fino a 15 kg/m2) di compost maturo). In mancanza di letame o di compost si può adoperare letame concentrato/essiccato alle dosi indicate sulle confezioni, inoltre è possibile utilizzare concimi a base di fosforo e anche di potassio. Durante la vangatura bisogna togliere, se sono presenti, almeno i sassi di maggiori dimensioni e le piante infestanti, specialmente quelle che hanno rizomi (gramigna, sorghetta), parti di radici e altro. Prima dell’inizio delle coltivazioni, sull’appezzamento è necessario rifinire il terreno smosso in precedenza con l’operazione di vangatura. Dopo aver subito l’appezzamento in aiole o aver predisposto le porche, è necessario sminuzzare le parti di terreno più grossolane, ma questo è un intervento che si può eseguire in più riprese, specialmente quando si dispone di suoli compatti, completando il lavoro svolto dagli agenti atmosferici. Si dovrà curare particolarmente lo strato superficiale del terreno dove verranno collocati semi e/o piantine. Per questo lavoro di rifinitura si impiegano estirpatori-erpicatori superficiali e rastrelli. Una raccomandazione: evitate di lavorare i terreni quando sono bagnati o molto umidi, specialmente in presenza di suoli compatti o tendenti al compatto. Nelle aiole già vangate, quando preparate il terreno per avviare le nuove coltivazioni, curate in modo particolare la sistemazione degli strati più superficiali portando particolare attenzione alla livellatura del terreno.

Tag


  #orto     #giardinaggio     #hobby